Videogiochi Wiki
Advertisement
Videogiochi Wiki
Castlevania Aria of Sorrow logo.png

Castlevania: Aria of Sorrow, in Giappone Akumajō Dracula: Akatsuki no Enbukyoku (キャッスルヴァニア ~暁月の円舞曲~, Kyassuruvania: Akatsuki no Enbukyoku?; lett. "Castlevania: Minuetto del Sole Rosso") è un videogioco a piattaforme con elementi action RPG sviluppato e pubblicato da Konami per Game Boy Advance nel 2003. È il terzo titolo sviluppato per Game Boy Advance e primo di una serie di episodi di Castlevania ambientati nel futuro.

ATTENZIONE: Le sezioni Trama e Finali Diversi contengono spoiler.

Trama

Soma Cruz.jpg

In questo titolo il protagonista è Soma Cruz (来須 蒼真, Kurusu Sōma?; Sōma Kurusu), un ragazzo Giapponese diciottenne intento ad ammirare un'eclissi di sole con la sua amica d'infanzia Mina Hakuba (白馬 弥那).

Mentre sale una lunga scalinata all'inizio del gioco, ha una strana sensazione, come se non riuscisse mai a raggiungere la cima per poter osservare l'eclissi. Ad un tratto, Soma Cruz e Mina Hakuba si ritrovano all'interno di un edificio e incontrano un uomo di nome Genya Arikado (有角幻也, Arikado Genya), che rivela loro di essere nel Castello di Dracula, dentro l'eclissi di sole. Per dover uscire da questo castello, Soma dovrà arrivare alla cima di questo.

Nel frattempo, un'orda di nemici assalta i tre. Soma sconfigge uno Scheletro Alato e riesce a possederne l'anima. Questa è la prima volta che Soma viene a conoscenza del suo potere e ne è inizialmente terrorizzato. A riguardo, Genya Arikado gli spiega di cosa si tratta: Soma possiede il Potere della Dominanza, che è in grado di collezionare le anime dei mostri della notte per poter utilizzare a proprio vantaggio i loro poteri. Questo potere è una meccanica molto importante sia a livello di trama, che a livello di gameplay.

Dunque, Soma è destinato a procedere oltre per sapere la verità su questo potere e su come fuggire da questo castello.

Nel suo viaggio incontra varie persone importanti per lo sviluppo degli eventi:

  • Graham Jones, un uomo elegante con abiti bianchi, molto interessato ai poteri oscuri. Crede di essere il nuovo signore oscuro poiché la sua nascita coincide con la morte di Dracula.
  • Hammer, un uomo che fa parte della milizia. Decide di aiutare Soma offrendogli oggetti da acquistare.
  • Yoko Belnades, una donna che compie investigazioni per la Chiesa Cattolica di Roma per quanto riguardano i rimasugli dei poteri di Dracula. Ha legami molto stretti con Mina.
  • J, anche conosciuto come Julius Belmont. Soffre di amnesia ed ha lasciato la frusta in questo castello per poterlo sigillare nell'eclissi solare. L'ultimo membro della dinastia dei Belmont, è riuscito a sconfiggere permanentemente Dracula nella Guerra del Castello Demoniaco nel 1999. Incontra Soma varie volte, ma non crede che Graham sia Dracula.

Nel tragitto che porta alla sala del trono, Soma incontra tutti questi personaggi, che all'inizio sembrano confondergli le idee. Inizialmente, Soma incontra Graham Jones, che si presenta con gentilezza e cordialità, raccontandogli la profezia di Nostradamus, che profetizza l'avvento di un nuovo signore oscuro nel 2035.

Subito dopo incontra Yoko Belnades, che lo avverte delle vere intenzioni di Graham e che non deve fidarsi di lui, anche se Soma rimane perplesso. Dimostrerà difatti di essere malvagio in altre due situazioni:

  1. Nella Clock Tower, Soma lo incontra nuovamente, chiedendogli se ha veramente intenzione di ottenere i poteri di Dracula. Lui risponde credendo di essere lui stesso Dracula, poiché è nato lo stesso giorno della morte del Conte. Gli dice inoltre di essere stato cortese con lui perché non lo vedeva come una minaccia per la sua missione. Curioso però dell'aura che avverte nel ragazzo, gli chiede quale tipo di potere si sia svegliato in lui. Soma accenna al potere della dominanza, spaventando Graham. Dopo questa discussione, l'uomo che crede di essere Dracula si dirige verso il trono.
  2. Dirigendosi verso l'Arena, Soma sorprendere Graham, ormai avendo assorbito il potere del castello e divenuto molto più forte, intento ad accoltellare Yoko. Soma si dirige verso di loro e la soccorre. Arriva Genya Arikado, che decide di prendersi cura di Yoko, mentre ordina a Soma di non perdere tempo e di arrivare alla sala del trono.

Dopo aver raggiunto la sala del trono, Soma confronta Graham in un duello all'ultimo sangue e, infine, Soma assorbe l'essenza oscura del castello, cominciando così un processo di corruzione che lo porterà a diventare il prossimo signore oscuro. Per poter annullare questo processo, Genya informa Soma di dover combattere contro il Caos stesso, se non vuole essere consumato dall'oscurità.

Subito dopo, Julius Belmont avverte l'aura maligna che circonda Soma e lo attacca, seppur non impegnandosi, poiché sente ancora che Soma non è malvagio. Soma gli chiede di mantenere una promessa: se mai dovesse perdere la battaglia contro Caos, vorrebbe morire da Julius stesso. Dopo l'approvazione di Julius, Soma procede verso la sua battaglia finale.

Finali diversi

Similmente ad altri titoli di Castlevania, Castlevania: Aria of Sorrow contiene finali diversi a seconda di come ci si comporta di fronte a certe situazioni.

Ci sono in totale 3 finali, di cui uno buono, uno negativo ed uno tragico.

3 anime.png

Il finale che si può ottenere più velocemente è quello negativo: per soddisfarlo basta sconfiggere Graham come Soma senza aver equipaggiato le anime descritte dai 3 libri antichi sparsi per il castello, ovvero:

  • Flame Demon
  • Giant Bat
  • Succubus

Finale negativo

Dopo aver sconfitto Graham, Soma riesce a scappare dall'eclissi di sole, ma non si sente soddisfatto poiché ha la sensazione di essere chiamato ed attratto dal castello. Inoltre, non riesce a scoprire la verità sul Potere della Dominanza.

Finale buono

Soma riesce a sconfiggere il Caos e riesce a fuggire dall'eclissi di sole con Mina, distruggendo il castello e fermando il processo di corruzione. Tutti si congratulano con Soma per essere riuscito a vincere la sua ultima ed importante battaglia e Soma può tornare a vivere come prima della sua avventura.

Finale tragico

Per soddisfare le condizioni di questo finale basta semplicemente morire durante la battaglia finale.

Soma viene sconfitto dal Caos e il processo di corruzione è completato, rendendolo così la vera incarnazione di Dracula. Sussegue una scena in cui è ripreso Soma aspettare nella sala del trono, circondato da un'aura rossa malvagia ed avendo in mano un bicchiere di sangue. Dopo un po' arriva Julius, dicendogli che è tempo di mantenere la promessa data.

Plausibile è l'ipotesi che Soma sia morto in questo finale.

Gameplay

Schermata di gioco.jpg

Il gameplay di Castlevania: Aria of Sorrow riprende i passi di Castlevania: Symphony of the Night, in quanto possiede elementi RPG e l'ambientazione è fondata sull'essere esplorata e rivisitata dopo aver acquisito abilità nuove.

La caratteristica nuova di questo titolo per GBA è la capacità speciale di Soma di poter assorbire le anime dei nemici sconfitti, procurandogli nuovi poteri da utilizzare a suo piacimento, rendendo l'esperienza del giocatore molto personalizzabile.

L'intero gioco ha luogo nel Castello di Dracula, intrappolato nell'eclissi di Sole. Il giocatore si troverà, similmente a Castlevania: Symphony of the Night, in questo ambiente enorme suddiviso in zone che richiedono a Soma di superare nemici ed ostacoli e, una volta arrivati alla fine dell'area, spesso ci sarà un boss da sconfiggere. Per proseguire nel gioco ed imparare nuove tecniche di movimento, Soma dovrà usufruire delle anime d'argento per poter continuare il suo viaggio verso la sala del trono.

Equipaggiamento

Le anime dei nemici vengono rilasciate secondo una probabilità (spesso bassa), ad eccezione di tutti quei nemici che si possono sfidare soltanto una volta in tutto il gioco, come alcuni boss. Inoltre, personaggi come Julius, Graham e il Caos non concedono anime.

Esistono 4 tipi di anime:

  • Bullet-type: Anime rosse, si usano premendo la freccia in alto + tasto di attacco e consumano MP ogni volta che vengono utilizzate. Principalmente utilizzate per infliggere danni con attacchi vari.
  • Guardian-type: Anime blu, si usano premendo R (o qualsiasi tasto assegnato per le anime Guardian-type) oppure tenendolo premuto e consumano MP gradualmente. Producono effetti diversi, tra cui aumento dei parametri, evocare familiari o curare HP.
  • Enchanted-type: Anime gialle, generano effetti passivi sempre attivi e non consumano MP. Spesso utili per aumentare i parametri, ridurre il costo degli oggetti al negozio, curare HP, nuotare o camminare sull'acqua.
  • Ability-type: Anime d'argento, si attivano senza essere equipaggiate e agiscono spesso come abilità necessarie per progredire nel gioco.


Anime.png

Soma può equipaggiare soltanto un'anima per ogni tipo, ad esclusione di quelle d'argento, ma possono essere sostituite in qualsiasi momento.

Equipaggiamento.png

Per quanto riguarda l'equipaggiamento fisico di Soma, Castlevania: Aria of Sorrow, in confronto ai suoi predecessori, compie un passo indietro e rende disponibili solo 3 slot: uno per le armi, uno per il corpo ed uno per gli accessori. Non è un problema però, poiché l'assenza di slot ulteriori viene bilanciata dagli alti parametri di base di Soma.


Parlando della difficoltà, di base Castlevania: Aria of Sorrow non presenta sezioni particolarmente difficili e risulta piuttosto bilanciato nell'insieme. Si possono utilizzare vari codici all'inserimento del nome per cambiare la modalità di gioco dopo averlo completato almeno una volta:

  • Inserisci JULIUS per giocare nei panni di Julius Belmont. Non ci sono dialoghi, niente level up, oggetti ed equipaggiamento e Julius ha già tutte le opzioni di movimento sbloccate (es. Doppio Salto, Super Salto). Ha a dispozione l'Ascia, il Pugnale, l'Acqua Santa, la Croce e Grand Cross come armi secondarie disponibili in ogni momento.
  • Inserisci NOUSE per rendere inutilizzabili gli oggetti di recupero.
  • Inserisci NOSOUL per rendere inutilizzabili le anime.

Inoltre, dopo aver finito il gioco, sono disponibili le seguenti modalità:

  • HARD mode: I nemici subiscono solo l'80% dei danni ed inoltre i danni ricevuti da Soma aumentano in base ai suoi HP massimi. Ci sono 5 oggetti esclusivi per questa modalità: Death's Scythe, Tear of Blood, Death's Robe, Kaiser Knuckle e Silver Gun.
  • BOSS RUSH mode: Tutti i boss vengono affrontati uno dopo l'altro, ad eccezione di Julius e il Caos.

Queste modalità possono essere giocate anche in Julius mode.

Recensioni e pensieri

Castlevania: Aria of Sorrow è stato accolto con positività (al contrario di Castlevania: Circle of the Moon e di Castlevania: Harmony of Dissonance, i quali sono stati oggetto di critica) ed è spesso considerato dai fan il miglior Castlevania fra i 3 titoli per GBA grazie ai suoi concetti che hanno portato novità al genere dei metroidvania.

La meccanica di collezione delle anime è stata molto gradita ed aggiunge personalizzazione al gioco mentre la grafica generalmente è migliorata rispetto ai due precedenti capitoli, insieme alla soundtrack e ai movimenti di gioco, che risultano più fluidi e più piacevoli da controllare. Una novità che ha stravolto i giocatori è una trama nuova ed interessante: con Castlevania: Aria of Sorrow non solo ci si immerge in un ambiente futuristico (ma che comunque ritiene quell'estetica classicheggiante e gotica del Castello di Dracula), ma ci sarà anche un plot twist verso la fine del gioco che renderà il tutto più unico.

Ovviamente il titolo non è esente da alcune critiche, come per esempio il fatto che il sistema delle abilità poteva essere perfezionato ancora di più e che non si fosse andato troppo a fondo con questo, oppure che gli ambienti nello sfondo entrino un po' in contrasto con il primo piano, problema già incontrato in Castlevania: Harmony of Dissonance.

Port e Collection

Double Pack.jpg

Konami ha pubblicato nuovamente Castlevania: Aria of Sorrow su GBA nel 2006 in America del Nord insieme a Castlevania: Harmony of Dissonance con la raccolta Castlevania: Double Pack.


Versione Java.jpg


Inoltre, Glu ha lavorato ad un port per cellulari, esclusiva per Europa.

Curiosità

  • Si può giocare al New Game+ avviando una nuova partita da uno slot di salvataggio già occupato e completato. Tutte le abilità e gli oggetti di Soma sono conservati e il tempo di gioco si accumula a quello della run precedente. Le abilità di chiave che servono per progredire nel gioco vengono rimosse.
  • Soma è il protagonista di un titolo di Castlevania con il più alto valore di HP al livello 1: 320 e Julius il personaggio opzionale con max HP iniziali più alto: 800.
  • Inoltre, Soma in Aria of Sorrow ha le growth dei parametri più alte rispetto a tutti gli altri protagonisti, ad eccezione degli HP di Alucard in Symphony of the Night.
Advertisement